Come e dove si applica un profumo? Info e consigli utili

Essere avvolti da una nuvola di profumo, discreta ma intensa, è a dir poco meraviglioso. Il profumo è come un biglietto da visita, che racconta di sé a chi è accanto. Mai esagerare, ma offrire qualche accento aromatico è sempre un buon proporsi. Nella scelta del profumo concorrono diversi fattori. In primis il gusto soggettivo, ma anche l’inclinazione emotiva personale e, poi, il sesso. Ci sono fragranze unisex, questo è vero, e sono un jolly da non sottovalutare. Poi i fruttati, gli esperidati, le acque aromatiche, i bouquet orientali: davvero quello “profumato” è un universo in continua crescita. Ma dove spruzzare il profumo? Qualsi sono i punti da preferire? Scopriamoli insieme.

 

Regola numero uno

L’istinto suggerisce di prendere il vapo e spruzzare il profumo a fior di pelle. Ecco, diciamo che non è proprio corretto. La prima regola, infatti, a detta degli esperti in materia, è quella di spruzzare la propria fragranza del cuore a una distanza di almeno 15-20 centimetri dalla zona interessata. Questo permette anche di farla evolvere al meglio, sprigionando in breve tempo, le note olfattive che la caratterizzano,

Dove spruzzare il profumo? Sui punti “caldi”

Le zone del corpo che emanano naturalmente calore sono da preferire per indossare il profumo. Sono quelle che poi lo mettono in circolo diffondendolo ovunque. Sotto questo punto di vista, la parte in assoluto più calda del corpo è l’ombelico. È il punto perfetto ma, di sicuro, il meno pensato e utilizzato. Una volta vaporizzato qui, il profumo durerà ore. Altri ottimi punti di riferimento sono: l’interno del gomito, il fianco e dietro il ginocchio. Sono zone soggette a continui movimenti e, dunque, generatrici di calore che, come è noto, è uno dei fattori che determina la durata del profumo.

Le parti più utilizzate? Polsi e orecchie

Sicuramente una delle zone del corpo dove tutti spruzzano il profumo è il polso. Attenzione, però, a non raggiungere il dorso della mano (la pelle tende a seccarsi) o il palmo (resterebbe umido a lungo). È importante poi ricordarsi di indossare il profumo prima di mettere bracciali e orologi, i cui materiali potrebbero interagire con la composizione della fragranza, alterandola. Altra zona d’elezione molto utilizzata sono le orecchie, sia dietro il padiglione sia il lobo.

Meglio evitare il collo

Applicare il profumo sul collo non è consigliabile. Soprattutto in estate, quando è praticamente sempre scoperto, i raggi solari potrebbero provocare allergie e rossore, reagendo con il profumo.

Profumare i capelli…

I capelli sono un ottimo vettore per diffondere il profumo tutto intorno al corpo. Esistono dei prodotti specifici per profumare la chioma ma, qualora si utilizzassero quelli per il corpo, è importante preferire le acque leggere. Queste sono prive di alcool e quindi non seccano i capelli. In ogni caso non vanno mai sprizzati a una distanza ravvicinata ma sempre ad almeno una trentina di centimetri dalla testa.

…ma anche i vestiti

Sapete che anche i vestiti si possono profumare? Ovviamente non per nascondere afrori poco gradevoli come si faceva nelle corti regali dell’Ottocento. Un leggero passaggio all’interno degli abiti consentirà al corpo, con il suo calore, di far sprigionare l’essenza al massimo. Perfetto su un foulard, all’interno di una giacca o di una camicia: questa regola sarebbe da seguire soprattutto in estate, perché il profumo sulla pelle, a contatto con il sole, potrebbe essere la causa di episodi di fotosensibilizzazione e generazione di macchie cutanee.

Una nuvola profumata

Una “manovra” da regalarsi prima di uscire da casa? Spruzzare il profumo in alto facendo un cerchio e poi passarvi sotto.  Le goccioline di questa nuvola profumata scenderanno verso il basso avvolgendo il corpo con la loro fragranza dalla testa ai piedi.


Web editor, laureata in Lingue con parecchi anni di insegnamento alle spalle e il giornalismo nel dna, amo scrivere (e leggere!) di tutto e di più. I miei hobby? Cantare, fotografare e fare origami. Attenta all’alimentazione “sana” e alla gastronomia di nicchia, adoro il mondo dei profumi e tutto ciò che ruota intorno agli animali da compagnia: il tutto ovviamente in chiave hi-tech e all’avanguardia!

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Scelta Profumo